Comunicazioni

Vuoi ricevere Circolari e News ?

1

Inserisci nome utente e password

In alto a destra inizia dal tasto Login

2

Entra nella tua MyPage

Una volta entrato, seleziona Modifica Dati sempre in alto a destra e attiva il flag per la richiesta della newsletter.

11

apr

2018

News - IMPRENDITORE - MANAGER - OPERATORE

A BERGAMO IL FOCUS SU EXPORT LOMBARDO TRA DAZI E INSTABILITÀ GEOPOLITICA

EVENTI, CONVEGNI E SEMINARI
Le nuove sfide globali per le imprese lombarde sono state al centro del convegno di SACE SIMEST organizzato al Centro Congressi Giovanni XXIII in collaborazione con Confindustria Bergamo. Focus dell’evento la mappa dei rischi SACE 2018 e i rischi di instabilità politica e le testimonianze delle aziende protagoniste dell’export bergamasco – Serioplast, GFM, Brembana & Rolle – che si sono confrontate con gli esperti di SACE SIMEST sulle strategie per affrontare i mercati internazionali.
 
Con oltre 120 miliardi di beni venduti all’estero nel 2017, la Lombardia è la prima regione italiana esportatrice, rappresenta da sola quasi un terzo dell’export nazionale e ha saputo beneficiare della crescita globale in ripresa, realizzando un balzo del 7,4%. L’export è prevalentemente concentrato verso i Paesi dell’area Ue e ha ancora ampio margini di diversificazione verso nuove destinazioni con profili di rischio più elevati e grande potenziale di business: tra queste, la Country Risk Map rileva ad esempio la Cina, il Messico, gli Emirati Arabi Uniti e l’India.
 
 
 
"Siamo orgogliosi di aver ospitato a Bergamo per la prima volta il Road Show SACE SIMEST nell'ambito di una collaborazione ormai consolidata - ha dichiarato Aniello Aliberti, Vice Presidente di Confindustria Bergamo con delega al Credito, al Fisco di Impresa e all’Internazionalizzazione. Confindustria Bergamo ha aperto nel 2014 un SACE point nella propria sede, seguito dall'apertura dello sportello SIMEST nel 2016. In una provincia come la nostra, fortemente votata all'export, è fondamentale poter contare su strumenti efficaci, tarati sulle reali esigenze delle imprese".

A cura dell'Area Comunicazione e Media Relations