SEGUICI SU:

ASSOCIAZIONE

Presentazione e storia


 





 

Confindustria Bergamo è un'associazione di interessi legittimi.

Affinchè questi interessi vengano adeguatamente rappresentati, sono necessari investimenti ricorrenti nel rafforzamento dei valori che ispirano la vita associativa, nell'applicazione del codice etico, nella promozione di una cultura d'impresa adeguata agli scenari in continua evoluzione.

Si riconosce l'importanza di un corretto posizionamento d'immagine, tanto verso l'esterno quanto verso l'interno, e si attribuisce ruolo cruciale all'interazione con il tessuto sociale ed extraeconomico del territorio.

Confindustria Bergamo, coerentemente con il codice etico confederale, non assume opzioni partitiche, rivendicando una sua propria autonomia operativa e ideologica.

Nondimeno, come soggetto collettivo, essa rivendica nella sua missione un ruolo di tutela e di promozione delle imprese associate nei confronti delle istituzioni, delle pubbliche amministrazioni, delle organizzazioni economiche, politiche, sindacali e sociali.

Di più, essa ambisce a porsi come soggetto promotore dello sviluppo locale, collaborando con tutti gli altri attori presenti sul territorio e apportando la propria specifica competenza.

Alla rappresentanza verso l'esterno si aggiunge l'obiettivo di promuovere una gestione partecipata e democratica della vita associativa, favorendo il coinvolgimento degli imprenditori secondo le loro diverse istanze e caratteristiche.

Intesa come società di servizi, l'associazione riconosce un ruolo preponderante al capitale umano impiegato.

L'obiettivo è di fornire una gamma di servizi di base, erogati con criteri di efficienza e di professionalità, con la ricerca di un valore aggiunto per chi ne fruisce in termini di personalizzazione, flessibilità e interdisciplinarietà.

Si ritiene inoltre fondamentale sviluppare servizi di tessuto per condizionare il contesto competitivo e territoriale nel quale le imprese operano e che incorporano quote crescenti di identità associativa e di rappresentanza verso le istituzioni.

 

  • Cronologia Eventi
  • Cronologia Presidenti e Direttori
1907 L'11 Ottobre viene fondata la Federazione Bergamasca Industrie Tessili
1910 La Federazione Bergamasca Industrie Tessili fonda, con altre associazioni, la Confindustria di torino, che comprende le regioni di Piemonte, Liguria, Lombardia
 1919 Il 10 Febbraio si costituisce, su iniziativa degli industriali bergamaschi, la Federazione Industriale Lombarda 
 1925 Il 27 Novembre la Federazione Bergamasca Industrie Tessili è tra i fondatori della Unione Industriale della Provincia di Bergamo. La sede è la medesima, in via Adamello, 12 
 1926 La denominazione viene trasformata in Unione Industriale Fascista della Provincia di Bergamo 
 1944 Vengono disciolte tutte le preesistenti confederazioni e federazioni di datori di lavoro e lavoratori
 1945 Il 28 Aprile viene ricostituita l'Unione degli Industriali della provincia di Bergamo, con sede in Largo Adua, 7 (oggi Largo Belotti)
 1946 Il 3 Giugno si prende la decisione, poi revocata, di uscire da Confindustria
 1947 Il 13 Giugno si costituisce la Sezione Piccola Industria
 1947 L'Unione si trasferisce nella sede di via Silvio Spaventa, 23 
 1951 L'Unione si trasferisce nella sede di via Partigiani, 8
 1971 Lo Statuto, già lievemente modificato nel 1967, accoglie le indicazioni della commissione Pirelli di Confindustria
 1973 Il 27 Novembre nasce il consorzio di garanzia Confidi, su iniziativa della Piccola Industria.
 1974 L'Unione Industriali costituisce la Servizi Confindustria Bergamo, braccio operativo che realizza in particolare attività di formazione e consulenze specialistiche nelle aree finanza aziendale e controllo di gestione, sicurezza e ambiente, organizzazione del lavoro e fornisce servizi personalizzati.
 1978 Lo Statuto viene modificato per accogliere la clausola della sincronia tra le cariche delle associazioni e quelle della Confederazione
 1985 Nel mese di Maggio l'Unione si trasferisce nella sede attuale di Via Camozzi, 70
 1993 Lo Statuto, già lievemente modificato nel 1980, accoglie le indicazioni della commissione Mazzoleni di Confindustria
 1996 Lo Statuto viene integrato con il Codice Etico
 1999 Lo Statuto viene integrato con la Carta dei Valori
 1999 Il 29 Marzo viene inaugurata la sede della Sistemi Formativi Aziendali in via Madonna della Neve, 27, che rappresenta l'evoluzione dell'attività di formazione sviluppata sin dal 1982 come ramo interno dell'Unione degli Industriali di Bergamo
 1999 In Luglio nasce il Consorzio Orobie Energia su iniziativa dell'Unione Industriali di Bergamo
 2001 In Marzo viene inaugurata la nuova sede dell'Unione Industriali di Treviglio che ospita anche il consorzio Enfapi costituito nel 1981 da Aziende della Geradadda per la formazione iniziale e continua dei dipendenti.
 2001 Il 29 Giugno si costituisce formalmente l'Associazione Sistemi Formativi Aziendali dell'Unione Industriali di Bergamo
 2001 In sinergia con un progetto di riorganizzazione, viene approvata una nuova versione dello Statuto
 2002 In febbraio viene ottenuta l'autorizzazione ministeriale per Unimpiego Bergamo, la società di ricerca & selezione del personale sorta dall'iniziativa di una serie di Associazioni imprenditoriali aderenti a Confindustria, con sede in via Madonna della Neve
 2002 Il 26 Giugno vengono inaugurati gli ampliati spazi dell'Associazione Sistemi Formativi Aziendali
 2002 Il 18 Ottobre nasce l'Associazione Sistemi Formativi Aziendali Valle Seriana, con sede operativa a Fiorano al Serio, per iniziativa di un gruppo di imprenditori e dell'Unione Industriali
 2003 In Gennaio vengono acquisiti dalla Servizi Confindustria Bergamo gli immobili della sede dell'Associazione Sistemi Formativi Aziendali
 2003 Il 9 Dicembre viene inaugurata la nuova Sala Giunta dell'Unione in Via Camozzi, 64
 2007 Confindustria Bergamo festeggia i suoi primi 100 anni 
2011 Confindustria Bergamo ospita le Assise Generali di Confindustria
2014 Confindustria Bergamo ospita il Presidente del Consiglio Matteo Renzi all'Assemblea Generale in Persico 
Anno Presidente Direttore
1945 Giacinto Gambirasio Giovanni Soleri
1946-1950 Enrico Battagion Giovanni Soleri
1951-1953 Vincenzo Zampi Stefano Gavotti Verospi
1954-1965 Gaspare De Ponti Stefano Gavotti Verospi
1966 Emilio Mazzoleni Stefano Gavotti Verospi
1967-1971 Emilio Mazzoleni Arrigo Leidi
1972-1978 Giannino Cima Arrigo Leidi
1979-1983 Fulvio Conti Arrigo Leidi
1984 Giannino Cima Arrigo Leidi
1985-1990 Roberto Sestini Renato Maggiani
1991-1994 Mario Mazzoleni Lucio Susmel
1995-1997 Mario Ratti Lucio Susmel
1998-2000 Mario Ratti Ferdinando Bertino
2001-2004 Andrea Moltrasio Ferdinando Bertino
2005-2008 Alberto Barcella Ferdinando Bertino
2008 Alberto Barcella Guido Venturini
2009-2012 Carlo Mazzoleni Guido Venturini
2013-2016 Ercole Galizzi Guido Venturini
2016 Ercole Galizzi Tiberio Tesi